I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

Tuffati nel profondo, tuffati ancora più in giù, e cerca!

Diario della seconda giornata del Gruppo Giovani 97


Tuffati nel profondo, tuffati ancora più in giù, e cerca!

La seconda giornata della 3giorni del Gruppo Giovani 97 è stata ricca di emozioni e di riflessioni personali e di gruppo, che ci hanno permesso di togliere le nostre maschere ed esprimerci con la maggiore sincerità possibile.

Durante il primo incontro mattutino, basandoci su un testo di Nicodèmo, ognuno di noi ha scoperto da solo e confidato agli altri la sua notte; notte intesa come ciò che si prova o si pensa una volta rimasti da soli in silenzio. Dopodiché tutto il gruppo si è impegnato a dare risposte e consigli su come affrontare le situazioni negative che si presentano talvolta all'interno della nostra notte.

Il pomeriggio, riprendendo in mano le riflessioni del mattino, ci siamo inoltrati in un deserto personale attraverso il quale ognuno di noi ha trovato risposta alla domanda: "COSA CERCO IN QUESTO MOMENTO NELLA MIA VITA ?". Anche in questo caso c'è stato un confronto di gruppo a conclusione dell'attività.

La giornata si è conclusa con una messa notturna all'aperto. Iniziata totalmente al buio, il luogo della celebrazione è stato poi illuminato semplicemente da una luce affidata ad ognuno di noi.

A fine celebrazione ci è stata donata una perla, cioè un invito a scavare sempre più a fondo in noi stessi, poiché è in noi che si trovano risposte che spesso cerchiamo inutilmente altrove.

Come è di rito per il nostro Gruppo G97, anche quest'ultima nottata è tarscorsa con un po' di chiacchiere e relax attorno al falò!

Alessio & Michele



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento