I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

Semi di Vangelo


Gesù gli rispose: "Verrò e lo guarirò".


Mt 8,7

L'attesa di un arrivo, l'attesa di una guarigione, in Gesù trovano il loro punto di partenza, dentro di te il loro punto di arrivo e di incontro.

È lui che viene a te come l’alba di qualcosa di totalmente nuovo. È sempre lui che si adopera per seminare nel campo della tua vita abbracci di salvezza.

L'incontro con lui diventa una forza nuova, perché tu possa rialzare lo sguardo verso nuovi orizzonti e ritrovare il vigore di abbracciare le sfide della tua vita con la consapevolezza che il futuro ti appartiene già come un suo dono speciale nelle tue mani.