I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

Metti via quel cellulare

Proposta editoriale per il mese di Dicembre


Metti via quel cellulare

In prossimità del Natale, il gruppo della Buona Stampa rivolge a tutti gli auguri di un Santo Natale nella maniera che gli è più consona: consigliare una buona lettura. Non una lettura qualsiasi, ma una che fa riflettere sul fatto che anche se siamo sempre più connessi non sempre lo siamo nella vita reale per cui è bene cercare strade alternative. Il libro è “Metti via quel cellulare” di Aldo Cazzullo con Rossana e Francesco Maletto Cazzullo ed. Mondadori.

IL LIBRO

Aldo Cazzullo si rivolge ai figli e a tutti i ragazzi: li invita a non confondere la vita virtuale con quella reale, a non bruciarsi davanti ai videogame, a non andare sempre in giro con le cuffiette, a non rinunciare ai libri, al cinema, ai concerti, al teatro; e soprattutto a salvare i rapporti umani con i parenti e i professori, la gioia della conversazione vera e non attraverso le chat e le faccine.
I suoi figli, Francesco e Rossana, rispondono spiegando al padre e a tutti gli adulti il rapporto della loro generazione con il telefonino e la rete: che consente di vivere una vita più ricca, di conoscere persone nuove, di mettere lo studente al centro della scuola, di leggere i classici.
Ne nasce un dialogo serrato sui rischi e sulle opportunità del nostro tempo: la cattiveria online, gli youtuber e l’elogio dell’ignoranza, i cyberbulli, gli idoli del web, i padroni delle anime da Facebook ad Amazon, la distruzione dei posti di lavoro e della cultura tradizionale, i nuovi politici da Trump a Grillo, sino all’uomo artificiale; ma anche le possibilità dei social, i nonni che imparano a usare le chat per parlare coi nipoti, la rivolta contro le dittature, la nascita di una gioventù globale unita dalla rete.

LA VITA

Aldo Cazzullo è inviato e editorialista del «Corriere della Sera», dove cura la pagina delle Lettere. Ha scritto più di dieci saggi sulla storia e l'identità italiana. Il penultimo, Possa il mio sangue servire. Uomini e donne della Resistenza, è dedicato al figlio Francesco. L'ultimo, Le donne erediteranno la terra, è dedicato alla figlia Rossana.

Rossana Maletto Cazzullo frequenta l'ultimo anno del liceo classico Tasso di Roma.

Francesco Maletto Cazzullo frequenta il secondo anno di Scienze politiche all'università Luiss di Roma.



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento