I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

Le parole del Cuore

Consegna del Credo ai giovani Cresimandi 2016


Le parole del Cuore

Questa sera, sabato 19 marzo, vigilia della Domenica delle Palme e inizio della Settimana Santa, la nostra comunità parrocchiale ha vissuto un momento di festa, perché ai giovani, candidati a ricevere il prossimo 4 giugno il Sacramento della Cresima, è stato consegnato il Credo, il simbolo della nostra fede.

Significativa e ricca di spunti per la riflessione personale la meditazione che don Sergio ha voluto offrire ai giovani e a tutta la comunità.


Ci sono - dice don Sergio - le parole di cuore e, le parole della fede, devono entrare nel cuore di ciascuno di noi. Se la fede in Gesù - continua poi - non arriva a colpire il cuore, questa non è fede. Noi seguiamo Gesù perché ci ha colpito talmente tanto da far sì che nei nostri cuori ciascuno senta viva una vibrazione. Se c'è passione tra noi e Gesù, c'è una relazione che fa nascere in noi la preghiera del cuore. Una preghiera fatta di interrogativi e di una continua ricerca che ci aiuti a crescere e che sia per noi un respiro.
Vivete la fede - esorta ai ragazzi concludendo - una fede non vissuta non serve a nulla, Dio in questo ci lascia liberi, un Dio così è un Dio da accogliere e le parole che ricevete oggi sono i suoi passi in cammino verso di voi.

Con questa celebrazione, più che su un pezzo di carta, le parole della fede devono sempre più essere impresse nel cuore di ciascuno affinché con l'aiuto di Gesù vengano professate e vissute da tutti da veri cristiani.



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento