I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

La PASCI va in missione

Presentazione del progetto Kenya: "PROVIDENCE HOME"


La PASCI va in missione

LA STORIA
In una missione del nord del Kenya tra i Turkana e i Samburu presenti in quell’area, grande come la regione Marche e Umbria messe insieme, dal 1990 vive, opera e testimonia il suo amore per Cristo presente negli ultimi, una piccola Comunità di Suore indiane.
La Missione è quella di Ngaremara e la Comunità è quella delle Dasali Nirmala Sisters, che accolgono i bambini/e con disabilità motorie, affinché possano frequentare la scuola.
Nell’arida savana del Samburu District queste popolazioni di pastori nomadi persistono da secoli grazie all’allevamento di una particolare razza di capre resistente alle cicliche siccità. I bambini/e, che dai genitori vengono mandati a scuola invece che a pascolare il gregge, devono a volte camminare per chilometri e chilometri per raggiungere le poche scuole presenti in quei territori. Di conseguenza, chi non può camminare è tagliato fuori da ogni possibilità di istruzione, condannato da subito a una esistenza di esclusione e di elemosina dei vicini. In passato, quando la necessità di abbandonare le zone colpite dalla siccità era questione di sopravvivenza, i bambini/e disabili venivano subito lasciati sotto un albero in pasto alle iene. Sì, è terribile, ma il nomadismo primitivo portava anche a queste inevitabili conseguenza.
Per questo le suore gestiscono da ormai 27 anni una casa di accoglienza chiamata dal suo fondatore, d. Mario Cuscusa, Alakara Home (in lingua Turkana significa “Villaggio della gioia”), ove bambini/e disabili possono frequentare la scuola pubblica per poi, se lo desiderano, frequentare corsi formativi o scegliere un’attività lavorativa rapportata alla loro disabilità. Inoltre nella struttura vengono garantite cure mediche, fisioterapiche e, ove le condizioni del bambino/a lo permetta, anche interventi chirurgici riabilitativi.

DOVE SI TROVA LA MISSIONE
Digitare su Google Maps: Ngaremara Catholic Church, Meru County, Kenya.

IL PROGETTO
Dal 2015 a questa prima Comunità di Suore se n’è aggiunta una seconda, che ha dato inizio a una nuova struttura per l’accoglienza di ragazzi/e con disabilità mentale. La struttura, denominata Providence Home, ancora in via di completamento, potrà ospitare fino a 30 disabili. Attualmente sono stati realizzati tre blocchi abitativi: Cucina, store e refettorio; dormitorio per i ragazzi; dormitorio per le ragazze.
A gennaio del 2017 ad alcuni membri dell’Associazione PASCI hanno avuto l’occasione di visitare la struttura e Sr. Alphonsa, responsabile della Comunità, ha chiesto la collaborazione dell’Associazione per un progetto di volontariato lavorativo nell’ultimo blocco, che per la parte muraria dovrebbe essere terminato i primi mesi del 2018. In esso saranno realizzati una sala fisioterapica, due aule, gli uffici amministrativi e un magazzino.

IL LAVORO DA FARE
L’intervento da parte dei volontari del PASCI sarebbe mirato alla realizzazione dell’impianto elettrico, idrico e dell’esecuzione e posa in opera di porte, finestre e grate di sicurezza, interamente realizzate in ferro.

I VOLONTARI
Si pensa di costituire tre Team d’intervento, composti ciascuno da 3-4 volontari, di cui uno specializzato e gli altri che siano disponibili a lavorare nel settore di cui il team si farà carico.
Dal momento che in Kenya si parla inglese, si richiede che almeno un volontaria conosca sufficientemente la lingua, per poter comunicare con le Suore e con i negozianti della vicina città di Isiolo (a 20km), presso cui rifornirsi di materiale ed attrezzature occorrenti.
La durata dell’intervento di ogni team sarà stabilita dai volontari dopo aver valutato insieme l’entità dell’intervento. Per questo si prevede quanto prima un incontro di orientamento con tutti coloro che entro il 30 Agosto avranno aderito al progetto.
Per tutto il periodo della loro permanenza i volontari alloggeranno in una struttura della Missione, indipendente dalla casa della Comunità delle Suore. Per i pasti provvederà l’Associazione PASCI, secondo gli accordi presi con i volontari; mentre rimarranno a carico dei volontari le spese di spostamento locale e del viaggio aereo (circa 300 €.).
Informazioni dettagliate sul luogo, consuetudini locali, normative nazionali, visto di soggiorno e vaccinazioni necessarie saranno fornite nel corso del primo incontro organizzativo.

RESPONSABILE PROGETTO
don Luciano Gattei, attualmente parroco di Barchi, già missionario in Kenya per 17 anni. cell. 328.1585516 

SOSTENITORI DEL PROGETTO
Sono sostenitori del presente progetto i Volontari coinvolti e quanti, impossibilitati a recarsi in Kenya, desiderano contribuire con la loro offerta di sostegno, tramite: IBAN: IT68E0619537381000000015742 Causale: Progetto Kenya

la-pasci-va-in-missione

PASCI in Kenya 1

la-pasci-va-in-missione

PASCI in Kenya 2

la-pasci-va-in-missione

PASCI in Kenya 3

la-pasci-va-in-missione

PASCI in Kenya 4

la-pasci-va-in-missione

Progetto PASCI in Kenya



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento