I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

In un posto come Taizé...

Le radici dell'Ecumenismo nascono dalla scoperta del valore della diversità


In un posto come Taizé...

Giacomo Licci, del Gruppo Giovani 97, racconta la sua esperienza e le emozioni vissute in prima persona a Tazié (F), nel viaggio annuale della nostra Parrocchia dal 17 al 23 agosto 2015.

 

É la prima volta che vado in un posto come Taizé. All'inizio non ero del tutto sicuro di andarci, ma poi quando sono arrivato mi si é aperto un mondo stupendo, un mondo dove tanti ragazzi e ragazze come me trascorrono un sacco di tempo insieme, dalla preghiera al divertimento, senza tener conto del loro tipo di credenza. Inoltre, in questo magnifico posto viene anche chi, per qualsiasi ragione, si é allontanato da Gesù, per tornare ad essere vicino a lui.

Un'altra cosa che mi ha colpito tantissimo é che a Taizé, sopratutto quelli di religione cristiana, non importa se tu sei protestante, cattolico, oppure anglicano. Qui tutti sono allo stesso livello e questo si può benissimo osservare nei momenti di preghiera tutti insieme.

È a questo che tutti quanti noi dobbiamo puntare: dobbiamo rompere le nostre mura interiori e non giudicare qualcuno soltanto perché la pensa diversamente da noi, esattamente come Taizé ha fatto.



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento