I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

I THINK LIKE Leonardo

... un viaggio tra Arte & Scienza ... con i Ragazzi di 3ª media


I THINK LIKE Leonardo

Sabato 14 novembre presso gli spazi parrocchiali si è tenuto un incontro dedicato al pensiero di Leonardo da Vinci per i ragazzi di terza media, i quali erano già stati introdotti a questo tema al termine del crazy campo estivo.

L'incontro è stato basto su due principi molto importanti Arte & Scienza; e i ragazzi hanno effettuato un vero e proprio viaggio attraverso questi due principi accompagnati dal pensiero di Leonardo, scoprendo a mano a mano numerose sorprese con veri e propri effetti speciali, Per un giorno la palestra e i locali della catechesi si sono trasformati in un teatro e in una galleria d'arte, accogliendo le più svariate discipline inerenti appunto all'arte e alla scienza.

Il pomeriggio ha avuto inizio con la presentazione della Scienza e del mondo scientifico visto da un testimone giovanissimo il quale ha riportato la sua esperienza legata alla scienza collegandola, infine, all'Arte, perché proprio come Leonardo afferma "arte e scienza sono sempre strettamente collegate fra loro". Successivamente, con un cambiamento di atmosfera a passi di danza, è emersa la prima sfaccettatura dell'arte, dimostrando ai ragazzi come è possibile trasmettere emozioni e sensazioni tramite la danza con il controllo delle forme e delle linee del nostro corpo, dando origine ad un vero e proprio spettacolo. Lo stesso spettacolo è continuato al piano superiore dove i ragazzi sono entrati in una vera e propria galleria d'arte, dove sono stati esposti numerosissimi quadri famosi per la loro bellezza e per il loro fascino e statue viventi che al suono della musica hanno preso vita ed hanno impressionato i ragazzi con i loro movimenti e con i loro costumi, muovendosi tra loro e portando loro espressione di epoche differenti ma non solo anche di un arte e di un movimento più contemporaneo e moderno.

Proprio da questa galleria hanno avuto inizio quattro laboratori dedicati al mondo artistico, in cui i ragazzi hanno sperimentato e conosciuto numerose sfaccettature dell'arte, come il laboratorio di musica attraverso il quale è stato possibile oltre che capire teoricamente cosa è la musica, sperimentarla attraverso l'utilizzo di percussioni con le quali i ragazzi hanno avuto la possibilità di suonare una canzone, oppure con il laboratorio di pittura sono stati portati a riflettere su dei dipinti e ad interpretarli personalmente, perché l'arte è personale ed ognuno di noi attraverso i propri occhi vede ma molto più importante prova emozioni e sentimenti diversi.

Anche il laboratorio di scultura ha aiutato i ragazzi ad esprimersi ulteriormente, giocando appunto con le forme dei loro corpi tentando  di auto-modellarsi sotto ad un telo bianco, cercando di esprimere delle parole emozioni e soggetti ben precisi portandoli così a confrontarsi con la loro immaginazione e creatività, creatività che hanno dovuto utilizzare anche nel laboratorio di fotografia, nel quale dopo alcuni cenni teorici, è stato possibile svolgere un'attività che nel mondo della fotografia è chiamato light painting, ossia disegnare nel buio attraverso delle torce e delle fonti di luce, frasi o qualsiasi altra cosa che i ragazzi volessero rappresentare in quel momento, ottenendo dei risultati straordinari e generando delle vere e proprie opere d'arte che esprimono appieno il loro estro creativo. Un grande ringraziamento va a tutti gli ospiti che hanno contribuito alla realizzazione di questa iniziativa e a tutti i catechisti di terza media che hanno studiato nei minimi particolari ogni aspetto di questo pomeriggio, dedicato ad un viaggio speciale dentro ad ognuno di noi attraverso queste due discipline con cui l'uomo da sempre utilizza per esprimersi.

Un viaggio interiore che servirà ai ragazzi anche nel loro cammino di catechesi di questo anno, per poterlo affrontare con maggiore consapevolezza e profondità.



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento