I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

Finalmente alle postazioni di partenza

Resoconto dell'Assemblea Parrocchiale sul Nuovo Centro Parrocchiale


Finalmente alle postazioni di partenza

Il 23 Novembre si è svolta in Chiesa l’Assemblea Parrocchiale per la presentazione alla Comunità di Lucrezia del progetto del Nuovo Centro Parrocchiale "Papa Francesco", che verrà realizzato sull’area resasi disponibile dopo l’abbattimento dell’ex-cinema "Uno+"e dell'ex oratorio "GP2".

Durante la serata, alla presenza del Vescovo Armando e del Sindaco Enrico Rossi, i tecnici progettisti, arch. Battisti, arch. Tomassini e arch. Panaroni hanno illustrato il complesso intervento, ripercorrendo la lunga storia di questo intervento, del finanziamento CEI e le difficoltà dovute alla presenza di una cabina ENEL all’interno dell’ex cinema, il cui spostamento ha per lungo tempo ostacolato l’inizio dei lavori.

Il Nuovo Centro Parrocchiale ospiterà non solo il nuovo oratorio, ma altri servi pastorali, quali la segreteria della parrocchia, nuovi spazi per i gruppi giovanili e sale per riunioni, una biblioteca, un nuovo salone parrocchiale polifunzionale, capace di ospitare circa 500 persone, sarà realizzato con struttura portante in legno per i livelli fuori terra, mentre il piano interrato sarà realizzato in cemento armato, come illustrato dall’ing. Abruzzese.

Dopo la presentazione del progetto, la parola è passata al vescovo Armando, che ha spiegato il funzionamento dell’8xmille alla Chiesa Cattolica e le metodologie di ripartizione di questo per finanziare le opere parrocchiali. Successivamente il Sindaco ha ricordato l’importanza di quest’opera non solo per la Parrocchia ma per tutta la collettività di Lucrezia, come luogo di aggregazione sociale.

A conclusione dell’assemblea don Sergio e l’ing. Boschini, dell'Ufficio Tecnico e Beni Culturali della Diocesi, hanno spiegato come avverrà la scelta delle ditte che eseguiranno i lavori. Mentre i lavori per la demolizione e lo scavo sono stati direttamente appaltati dalla Diocesi, la quale ha finanziato le opere e individuato ditte di propria fiducia, i lavori di realizzazione del Centro saranno appaltati, per quanto possibile, a ditte locali, in modo che non solo l’opera in sé, ma anche la sua realizzazione, sia un’importante punto di svolta per l’economia locale. 

Il Centrolegno realizzerà infatti la struttura in legno dei piani in elevazione del nuovo Centro, mentre la realizzazione del piano interrato in c.a, le opere di finitura della struttura in elevazione in legno, con le coibentazioni e i placcaggi necessari, le opere impiantistiche elettriche, meccaniche e idrauliche ecc, sono tutte lavorazioni che verranno affidate, preferibilmente a ditte locali, se queste garantiranno le idonee capacità tecniche e organizzative, oltre all’offerta economicamente più vantaggiosa.

La scelta delle ditte avverrà in due fasi: la prima fase prevede la valutazione della ditta, o del raggruppamento di ditte, sulla base di un curriculum professionale, che dovrà essere consegnato in busta chiusa in Parrocchia e che attesti l’esperienza pregressa della ditta, la sua solidità economica e la sua capacità realizzativa, con l’indicazione dell’effettiva forza lavoro disponibile per la realizzazione delle opere  nei tempi stabiliti.

Le ditte che saranno ritenute idonee riceveranno un invito a presentare la loro offerta economiche, ricevendo i capitolati relativi alle opere per le quali si sono proposte.

Il primo step è quello di individuare l’impresa Edile che realizzerà le fondazioni ed il piano interrato del Nuovo Centro: tutte le ditte interessate, sono invitate a presentare il proprio curriculum presso gli uffici parrocchiali entro il prossimo 10 Dicembre, inserendolo in una busta chiusa, con l’indicazione sulla busta della dicitura del nominativo del mittente e delle opere per cui ci si propone (opere edili, opere elettriche…ecc).

Entro il 20 Dicembre dovranno essere presentate anche le candidature delle ditte interessate a realizzare tutte le altre opere (impianti, coibentazioni, forniture di serramenti ecc), in modo da consentire la valutazione dei relativi curricula e procedere agli appalti delle singole lavorazioni previste.

Qui di seguito viene riportato il BANDO quale AVVISO di manifestazione di interesse:

AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE
LAVORI PER LA REALIZZAZIONE
DEL NUOVO CENTRO PARROCCHIALE
“PAPA FRANCESCO” A LUCREZIA (PU)

La Diocesi di Fano-Fossombrone-Cagli-Pergola e la Parrocchia di San Apollinare di Lucrezia pubblicano il presente "AVVISO di manifestazione di interesse" per la selezione delle Imprese che verranno invitate alla presentazione delle offerte per l’appalto dei lavori necessari per la realizzazione e completamento del Nuovo Centro Parrocchiale “Papa Francesco”.

OGGETTO DEI LAVORI: Sono oggetto di appalto i lavori e le forniture necessarie alla realizzazione e completamento del Nuovo Centro Parrocchiale “Papa Francesco” di Lucrezia (PU). Trattasi di edificio composto da un livello interrato e tre livelli fuori terra, destinato ad ospitare il nuovo oratorio, una sala della comunità, i servizi di segreteria della parrocchia, una biblioteca e spazi vari per la catechesi e la pastorale giovanile.
L’edificio fuori terra verrà realizzato con struttura portante in legno (opera non oggetto del presente bando). Sono oggetto di affidamento, scorporabili secondo le diverse categorie, tutte le opere e le lavorazioni necessarie per la realizzazione delle fondazioni e del piano interrato, le opere impiantistiche e le opere di finitura per il completamento dell’edificio in elevazione con struttura portante in legno.

MODALITA’ DI AFFIDAMENTO

I lavori verranno appaltati per fasi successive, previo invito alla presentazione di offerte economiche.
1) Realizzazione delle opere di Fondazione e del piano interrato (carpenteria metallica e opere in c.a.)
2) Opere impiantistiche – impianti elettrici e speciali
3) Opere impiantistiche – impianti idraulici
4) Opere impiantistiche – impianti meccanici
5) Fasi ulteriori riguarderanno l’appalto delle opere di completamento e finitura quali per esempio sottofondi, coibentazioni, placcaggi, pavimenti e rivestimenti, serramenti, tinteggiature (elenco indicativo e non esaustivo).

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Possono presentare la loro candidatura Imprese singole o raggruppamenti di imprese (temporanei o stabili) in possesso dei requisiti oggetto di valutazione ed in grado di espletare le lavorazioni previste in maniera autonoma. Nel caso di raggruppamenti di imprese, dovrà essere individuato un capogruppo, rappresentante legale dell’intero raggruppamento.
Si sottolinea che nella scelta della ditta appaltante verranno preferite le imprese locali, con sede nel Comune di Cartoceto(PU), ma tale caratteristica non è determinante.

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

Le imprese interessate dovranno far pervenire la propria manifestazione di interesse tramite la presentazione di un Curriculum professionale in plico chiuso, presso la Parrocchia San Apollinare di Lucrezia, via San Paolo,1 – 61030 Lucrezia (PU) (consegna a mano o con Raccomandata AR), secondo le seguenti tempistiche:

A.  Opere edili in c.a. e di carpenteria metallica per la realizzazione delle opere di fondazione e del piano interrato con presentazione plichi entro le ore 13:00 del 10.12.2016

B.  Opere impiantistiche presentazione plichi entro le ore 13:00 del 20.12.2016

Sul plico dovrà essere indicato l’oggetto MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DEL NUOVO CENTRO PARROCCHIALE “PAPA FRANCESCO” specificando la categoria per la quale si propone candidatura (per esempio OPERE EDILI oppure OPERE IMPIANTISTICHE – impianti elettrici ecc.) ed il mittente. Il curriculum presentato dal Concorrente dovrà dimostrare la capacità tecnica e la solidità economica, la struttura dell’impresa stessa con indicazione delle reali forze che potranno essere impiegate per la realizzazione delle rispettive opere.

FASE SUCCESSIVA ALLA RICEZIONE DELLE CANDIDATURE

Successivamente alla presentazione dei Curriculum, una apposita Commissione valuterà l’idoneità dei concorrenti e inviterà le imprese selezionate a presentare le offerte per l’esecuzione dei lavori, secondo le modalità che verranno indicate nella lettera di invito.
Il criterio di giudizio per la valutazione dei Curricula al fine di procedere con l’invito alla presentazione di una offerta per dei lavori terrà conto dei seguenti punti:
1.  adeguata struttura di impresa opportunamente documentata;
2.  giudizio sulla solidità dell’impresa in base ai bilanci e all’eventuale referenza bancaria;
3.  esperienza nei lavori di interesse pubblico;
4.  tecnico di cantiere di riferimento dell’impresa: nominato o non nominato
5.  impresa locale/non locale.

La Commissione, composta dai membri indicati dalla Diocesi e dalla Parrocchia, si riserva comunque la facoltà insindacabile di decidere sull’impresa più idonea, compresa la possibilità di revocare completamente la gara.

TRATTAMENTO DATI PERSONALI

I dati raccolti saranno trattati ai sensi dell’art.13 della Legge 196/2003 e s.m.i., esclusivamente nell’ambito del presente avviso.



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento