I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Festa dell'adesione

Dedicati alla propria Chiesa


Festa delladesione

Che cosa è l’Azione Cattolica? Ne abbiamo parlato molto, ma mi pare  che sia soprattutto una realtà dei cristiani che si conoscono, che si vogliono bene, che lavorano assieme nel nome del Signore, che sono amici, e questa rete di uomini e  donne che lavorano in tutte le diocesi, e di giovani, degli adulti, e di ragazzi e di fanciulli, in tutta la Chiesa italiana con concordia, con uno spirito comune, senza troppe ormai strutture organizzative, ma veramente essendo sempre più un cuore solo un’anima sola cercano di servire la Chiesa”.

Prendendo spunto da queste parole di Vittorio Bachelet, domenica 27 febbraio, l’Azione cattolica della nostra parrocchia si è incontrata per celebrare la Festa dell’Adesione e rinnovare il proprio impegno a servizio della comunità.

Abbiamo vissuto un primo momento in cripta per dare spazio alla preghiera personale e di gruppo e per riflettere e dare senso alla nostra adesione.

Successivamente ci siamo interrogati sul perché della nostra scelta e sul perché continuare a scegliere di appartenere all’AC ogni anno da tanti anni e per far questo siamo partiti dallo slogan dell’associazione di quest’anno che è  “ci sta a cuore”.

Durante la mattinata un amico ci ha aiutati nella riflessione. Ha paragonato la vita ad un viaggio in treno; il tema di questo anno associativo è proprio “viaggiando”, in questo viaggio Gesù rappresenta la stazione di partenza e di arrivo. E’ il punto fermo che ci permette di compiere tutti i viaggi che intraprendiamo  nella nostra vita quotidiana alla luce della fede. In questa stazione vivere la nostra fede in gruppo, nel nostro caso con il gruppo di AC,  è una bella opportunità, per lo stile che ci appartiene, per tenere il ritmo e il passo insieme, grazie alla formazione che ci viene data, alla condivisione che viviamo.  Rinnovare ogni anno l’adesione all’AC è voler continuare a partire e tornare in quella stazione, insieme,  è confermare la nostra appartenenza alla Chiesa e al mondo attraverso l’associazione nella quale abbiamo imparato a leggere il Vangelo e a cercare di riconoscere il volto di Gesù, a fare nostro il suo invito a testimoniarlo lungo il nostro viaggio, nel vagone del treno dove ci troviamo, che sia quello del lavoro, della famiglia, delle relazioni ecc, con il desiderio e l’impegno di donare  bene a chi incontriamo.

Il nostro cammino prosegue domenica 21 febbraio.

In quella occasione ci incontreremo alle ore 11:00 a Messa e trascorreremo insieme il pomeriggio vivendo un momento di formazione  insieme su un tema che ci sta a cuore.

L’incontro è aperto a tutti. Perché non provare a partecipare?



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento