I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

È solo questione di cuore!

Celebrazione del Mandato agli Animatori dei 5 Gruppi Giovani di Lucrezia


È solo questione di cuore!

Se al centro della nostra preghiera di Comunità di domenica 13 settembre ci sono stati i Coordinatori della Catechesi, domenica 20 è la volta degli Animatori dei Gruppi Giovani di Lucrezia. A loro sarà conferito il Mandato di Animatore Giovani per l’anno pastorale 2015-2016.

Non si tratta solo di una benedizione, da invocare con fede e con tutto il cuore sul loro impegno con gli adolescenti, ma consegnare loro la mappa e la rotta di un cammino da seguire nel futuro anno pastorale. Superando il protagonismo di cui tante volte potrebbe essere inficiata la nostra azione pastorale, l’idea è quella di puntare all’unica meta, pur arrivandoci da strade diverse, tante quante sono quelle percorse dagli stessi giovani.

Così, ai 18 Animatori dei 5 Gruppi Giovani della nostra Parrocchia (G97, G98, G99, G2000, futuro G2001), pari alle cinque classi delle Scuole Superiori, la preghiera dell’intera Comunità parrocchiale vuole infondere il coraggio di non retrocedere di fronte alla sfida e alla fatica di coinvolgere tantissimi ragazzi nell’avventura della Fede.

Curando al meglio la programmazione dell’intero settore di Pastorale Giovanile, come Parrocchia punteremo quest’anno su alcuni momenti condivisi di vita e di fede. Anzitutto, la scelta di accentare per tutti i Giovani la qualità della propria relazione personale con Gesù: la regola d’oro sarà quella della relazione "1 a 1" (io e tu, Gesù). Da questo il coraggio di presentare ai Giovani che ci stanno Gesù come scelta di colore e di sapore nella propria vita. Un aspetto irrinunciabile sarà poi quella di fare crescere nei Giovani il senso di appartenenza alla vita della Comunità parrocchiale, da non frequentare solo come una stazione di servizi, piuttosto come casa comune del Vangelo e della Fede. Infine, il sostegno degli Animatori a quei Giovani che stanno dimostrando voglia e coraggio di sperimentare se stessi e la consistenza dei propri valori nel servizio della Catechesi. Più della metà dei Giovani che frequentano i Gruppi delle Superiori a loro volta si ritrovano ad essere impegnati nel settore della Catechesi dei Bambini e dei Ragazzi delle Elementari e delle Medie; un testimone che passa di mano in mano emozionato dall'esperienza della gioia.

Che dire, allora, ai nostri 18 Animatori: “Coraggio, la vostra è un’avventura di Vangelo, un’avventura tutta di cuore!”.



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento