I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

+ di 100 !!!

Risultato più che positivo del Ritiro Giovani Quaresima 2016


+ di 100 !!!

Con la partecipazione di più di cento giovani, dalla prima alla quinta superiore, senza contare i catechisti e gli animatori presenti, è stata condivisa tra i vari Gruppi Giovani della nostra Parrocchia la serata d’introduzione al tempo della Quaresima.

Già in molti avevano preso parte alla celebrazione dell’Eucaristia del Mercoledì delle Ceneri, con il rito penitenziale dell’imposizione sul capo delle ceneri, ma l’appuntamento annuale di compiere tutti insieme il primo passo nei tempi liturgici forti di Avvento e di Quaresima è diventato oramai una tradizione di considerevole valore.

Dopo il saluto e l’introduzione del don, a condurre la riflessione è stato il regista Emanuele Renzi, che ha presentato e poi commentato il film “Bentornato a casa”. Così nel suo sito – ilvillaggiodiemmaus.it – il regista e titolare dell'attività Emanuele Renzi presenta se stesso e il suo progetto di nuova evangelizzazione attraverso i media:

«La tecnica è nulla senza la creatività. E’ per questo che al Villaggio circolano uomini e donne dal cuore creativo, come ragazzi capaci delle più splendide tecniche informatico-elettroniche. Credo profondamente nella capacità di comunicare qualcosa di bello, che possa restare e non morire mai: dal cinema alle innovazioni tecnologiche, passando per i sistemi più tradizionali, dev’essere utilizzato ogni mezzo per raccontare la bellezza che Dio ha riversato nel creato.
Vedo questa realtà imprenditoriale anche come un luogo di crescita umana e professionale, con un cuore da “talent scouting”, capace di creare opportunità lavorative. Cerco in ognuno il bello, il potenziale nascosto, per camminare insieme a Gesù verso il villaggio di Emmaus, dove la gioia dell’incontro si mescola con la bellezza nella scoperta».

Al termine della visione del film non sono seguite domande, ma l’attenzione e il silenzio che hanno accompagnato la proiezione sono state sicuramente il preludio alla riflessione personale dei presenti.
Se ne riparlerà settimana prossima all’interno degli incontri dei singoli Gruppi, giusto per restare in sintonia con quanti considerano la Chiesa, la Parrocchia, una casa da abitare.

di-100-lfjpg

Emanuele Renzi, regista

di-100-zajpg

DVD del film "Bentornato a casa"

di-100-okjpeg

Proiezione del film a Lucrezia



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento