I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Servire Dio


Non basta ascoltare Dio, già lo fanno in molti; non basta neppure celebrarlo nella propria vita, anche qui sono in tanti che lo fanno. Oltre ad ascoltarlo e a celebrarlo, Dio chiede di essere addirittura servito da noi, dai suoi amici, all'interno di un modo diverso, nuovo, più attivo del nostro stare con lui.
Servire Dio rende completo il nostro rapporto con lui, sia a livello personale sia a livello comunitario. E nell'atto del servire l'Altissimo, egli stesso si trova ad entrare con i suoi in una profonda relazione di gratuità. Egli stesso rende a noi grazie per il servizio a lui reso con generosità e per aver dimostrato a lui con l'operosità della nostra vita il nostro legame di amore. Altrettanto Dio fa con ciascuno di noi, non considerandoci più semplici e fragili suoi servi, ma amici del Figlio suo Gesù, infine anche noi destinatari dei segreti del suo cuore.
Ma nel verbo servire, cioè nel nostro gesto umano di porci a servizio di Dio, è contenuta una forza incredibile, la nostra forza, quella di addirittura immobilizzare Dio di fronte alla danza della nostra gioia; propri noi che abbiamo scelto di servirlo ogni giorno della nostra vita. E Dio ci guarda, e Dio gioisce a sua volta, per la nostra scelta di vivere operosamente alla sua presenza e alla presenza di tanti fratelli e di tante sorelle, compagni di fede e di vita.


LA PAROLA

«Gesù disse ai suoi discepoli: "'Nessun servitore può servire due padroni: perché, o amerà l'uno e odierà l'altro; oppure preferirà il primo e disprezzerà il secondo. Non potete servire Dio e il denaro"».

 

[Lc 16,13]

IL TESTIMONE

«In ogni cosa e sempre, più rettitudine di intenzione, più esattezza, più puntualità, più generosità nel servizio del Signore e allora sarai quale il Signore vuole che tu sia».

 

[padre Pio da Pietrelcina]


Chiavi collegate


GRUPPO CHIERICHETTI

Inaugurazione della nuova stanza dei chierichetti

Inaugurazione della nuova stanza dei chierichetti

Finalmente dopo tanto lavoro la nuova stanza dei Chierichetti e Ministranti di Lucrezia, rinominata Kiri-Room, è ultimata. La Kiri-room non è più come era all'inizio: una cantina senza pavimento, con problemi di umidità, utilizzata solo come deposito. Ora la stanza ha un...

Continua a leggere