I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

In notte placida


In notte placida, per muto sentier,
dai campi dei Cieli scese l’amor,
all’alme fedeli il Redentor!

Nell’aura il palpito
di un grande mister:
del nuovo Israello è nato il Signor,
il fiore più bello dei nostri fior!

Cantate, o popoli,
gloria all'Altissimo,
l'animo aprite
a speranza ed amor. Gloria!

Se l’aura è gelida, se fosco è il ciel,
deh, vieni al mio cuor, deh,
vieni a posar,
Ti vo’ col mio amore riscaldar.

Se il fieno è rigido
se il vento e crudel,
un cuore che T’ama voglio a Te dar,
un sen che Te brama, Gesù, cullar.

Condividi


Momenti liturgici
Ingresso - Finale - Ringraziamento
Tempi liturgici
Natale