I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Emmanuel - Inno della XV GMG, Roma 2000


Dall’orizzonte una grande luce,
viaggia nella storia
e lungo gli anni ha vinto il buio,
facendosi memoria
e illuminando la nostra vita,
chiaro ci rivela
che non si vive se non si cerca,
la Verità.

Da mille strade arriviamo a Roma,
sui passi della fede,
sentiamo l’eco della Parola,
che risuona ancora
da queste mura, da questo cielo,
per il mondo intero:
è vivo oggi, è l’Uomo Vero,
Cristo tra noi.

Siamo qui, sotto la stessa luce,
sotto la sua croce,
cantando ad una voce.
È l’Emmanuel, l’Emmanuel,
l’Emmanuel,
È l’Emmanuel, l’Emmanuel.

Dalla città di chi ha versato, il sangue
per amore ed ha cambiato il vecchio
mondo, vogliamo ripartire,
seguendo Cristo insieme a Pietro,
rinasce in noi la fede,
Parola viva che ci rinnova,
e cresce in noi.

Un grande dono che Dio ci ha fatto,
è Cristo il suo Figlio
e l’umanità è rinnovata,
è in Lui salvata.
È vero uomo, è vero Dio,
è il Pane della Vita,
che ad ogni uomo ai suoi fratelli
ridonerà.

La morte è uccisa la vita ha vinto,
è Pasqua in tutto il mondo,
un vento soffia in ogni uomo,
lo Spirito fecondo,
che porta avanti nella storia,
la Chiesa sua sposa,
sotto lo sguardo di Maria, comunità.
È giunta un’era di primavera,
è tempo di cambiare.

È oggi il giorno sempre nuovo,
per ricominciare,
per dare svolte, parole nuove,
e convertire il cuore,
per dire al mondo, ad ogni uomo:
Signore Gesù.

Condividi


Momenti liturgici
Finale - Varie
Tempi liturgici
Tutti