I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

Articoli pubblicati il giorno 07-01-2016


Valencia - Taizé - Lucrezia - Riga 2016

Durante l’Incontro Europeo dei Giovani a Valencia in Spagna, Frère Alois, priore della Comunità Ecumenica di Taizé, ha tenuto alcune catechesi sul tema della misericordia. Ogni sera, al termine della preghiera delle ore 19:00, nei quattro punto di incontro dei giovani spa...

Continua a leggere

Quando Taizé diventa poesia

Il testo, scritto per dimostrare quanto sia stata profonda l’esperienza su iniziativa della comunità francese di Taizé a Valencia, è composto da cinque coppie di strofe intervallate da un ritornello, più una strofa singola.In ogni coppia, la prima strofa tratta dell...

Continua a leggere