I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

Articoli pubblicati il giorno 28-11-2015


Vegliate e pregate in ogni momento

Lc 21,34-36 Gesù esortò i suoi discepoli e disse: «34 Badate bene! Non lasciatevi intontire da orge e ubriachezze! Non abbiate troppe preoccupazioni materiali! Altrimenti diventerete pigri, vi dimenticherete del giorno del giudizio, e quel giorno vi pioverà addosso improv...

Continua a leggere

Parole e immagini sotto lalbero di Natale

Il gruppo della Buona Stampa della nostra Parrocchia di Lucrezia per il mese di dicembre propone a tutti la lettura di un libro e la visione di due film molto coinvolgenti.   LIBRO DEL MESE "Dov'è Colui che è nato?" di Paolo Curtaz. Il Natale rischia di essere una festa di comp...

Continua a leggere