I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

#apriamogliocchi

Continua la 3GiornInvernale per i Cresimandi 2016


#apriamogliocchi

Si è conclusa la seconda giornata della 3 GiornInvernale dei ragazzi che si preparano a ricevere il sacramento della Cresima il prossimo 4 giugno.

Una giornata intensa di confronto e condivisione iniziata questa mattina con un dibattito aperto dove ciascun ragazzo ha avuto modo di mettere in discussione le proprie idee, accogliendo ed accettando i consigli e le proposte di tutto il resto del gruppo.
Un mappamondo ci ha mostrato quali sono nel mondo i conflitti e le guerre tra i popoli, in minoranza rispetto alle zone di pace.
Ci siamo domandati allora quali fossero i motivi e perché fanno tanto rumore.
Non un problema geografico ma un problema di relazioni, un problema di relazione fra gli uomini.
Siamo andati poi alla ricerca e alla scoperta di persone che nel corso della storia hanno speso parole e fatti per costruire la Pace: Malala, M.L. King, Nelson Mandela, Giorgio La Pira, Schindler,Dalai Lama Tenzin Gyatso e Papa Francesco. Uomini e donne di diverse nazionalità, lingua, cultura e religione che si sono spese, mettendo anche a rischio la proprio vita, per questo importantissimo valore ed ideale.
Aiutati poi da padre Gianni, priore del Monastero di Fonte Avellana, abbiamo avuto modo di vedere come ogni uomo vive quotidianamente dentro se stesso situazioni di pace e di guerra interiore.
Un percorso personale, ci può aiutare a vincere le pure che ciascuno di noi ha dentro se stesso così da poterci entrare e poterle conoscere. La risposta a queste nostre pure la troviamo nell'amore, che non ci fa rimanere inchiodati con i piedi per terra ma ci fa invece avere il coraggio di poter prendere una decisione.
Da che parte vuoi stare ? Dove vuoi andare ? Vuoi rimanere schiavo delle tue paure ? Vuoi non entrare in relazione a qualcuno che sia diverso da te ? Vuoi amare anche se sai possa essere rischioso ?
Queste le domande e le provocazioni che ci siamo posti e che ci aiutano a prendere quella decisione che potrebbe cambiare il corso della nostra storia e di chi ci vive accanto !
Ci siamo lasciati con questa frase: "Bisognerà pure che qualcuno la smetta di odiare."
Solo smettendo di odiare farà si che ciascuno di noi trovi pace dentro se stesso.

Non è mancato il momento dove ciascuno di noi ha potuto gustare della bellissima giornata di sole che abbiamo avuto davanti, immergendoci nelle bellissime montagne e potendo ammirare la bellezza di questo posto molto suggestivo.



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento