I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

2G Formazione catechisti

Parola d'ordine: coinvolgere


2G Formazione catechisti

Sabato 1 e domenica 2 aprile, si è svolta a San Francesco in Rovereto, la due giorni di formazione per i catechisti di prima, seconda e terza media.

E' stata una piacevole giornata, con un clima sereno e collaborativo. Abbiamo lavorato a quello che possiamo definire l’ABC di un incontro di catechesi, ripercorrendo, in modo conoscitivo ed esperienziale, minuto per minuto l’ora che di solito trascorriamo con i ragazzi a catechismo. Nella prima fase, con l’aiuto di una traccia che possiamo chiamare "scaletta dell'incontro", abbiamo “visualizzato” quelli che sono i vari momenti di un incontro con i ragazzi. Ci siamo poi confrontati su questi simulandoli tutti, punto per punto: il saluto, l’accoglienza, la preghiera iniziale, la proposta dell’attività, la lettura del brano di Vangelo fino ad arrivare agli avvisi e al saluto al termine dell’incontro.

La simulazione ci è servita a capire come meglio proporre ai ragazzi ogni momento; anche se questi passaggi sono chiari e a volte ci sembrano scontati, è stato utile ed importante sperimentarne il significato e la valenza per poter capire se, ad ogni singolo incontro,  la nostra è una proposta fatta bene, fatta così così o addirittura improvvisata o superficiale.

Confrontarsi, mettersi in discussione, vivere e sperimentare tutti i momenti proposti in maniera negativa e positiva ha reso tutto più divertente ma allo stesso tempo ha fatto sì che provarne personalmente le sensazioni ci ha portati a riflettere attentamente e a voler migliorare nei prossimi incontri. Tutto questo nell' intenzione di sapere raccontare e trasmettere Gesù al meglio delle nostre capacità.

-- 

Alcune testimonianze

Stefano: la prima esperienza nell'ambito del catechismo è stata positiva anche perché non pensavo ci fossero tanti aspetti da curare per fare un incontro 

Silvia: sono tanti anni che faccio catechismo ma fare formazione insegna che c'è sempre qualcosa da imparare 

Chiara: ho imparato cose nuove come preparare meglio l'incontro relazionarmi meglio con i ragazzi 

Francesco: ho scoperto nuovi metodi per imparare a fare un incontro di catechismo 

Claudia:Sabato e domenica 1e 2 aprile i catechisti di 1,2e 3 media sono stati insieme per fare formazione. Tutto e' stato all'insegna del  divertimento e della condivisione. Condivisione di esperienze, idee e difficoltà che troviamo nel fare catechismo. Fare formazione non è solo imparare tecniche o avere idee su come si gestisce un gruppo o un incontro. E' vivere in comunione e amicizia le prime cose che devono nascere per creare il gruppo, non possiamo parlare ai ragazzi dell'Amore di Dio per noi se poi noi non siamo i primi che nel gruppo di catechisti non siamo uniti e ci consideriamo fratelli tra noi.

Andrea: è stato un modo divertente ed interessante imparare nuove tecniche di catechesi un esperienza da ripetere 

Agnese: incontrarsi condividere formarsi questo è quello che ha caratterizzato la due giorni del 1/2 aprile sempre molto interessante imparare e conoscere come meglio relazionarsi con i ragazzi con i giovani sapere come coinvolgerli ogni momento dell'incontro; un momento importante anche per noi adulti per sottolineare che non basta conoscere ma è necessario vivere i ragazzi e trasmettere loro la testimonianza di condivisione 

Antonio: mi sento più informato

Elisa:sono stati due giorni molto interessanti, soprattutto perché è stato un po ' come tornare indietro nel tempo, a quando noi non eravamo gli educatori, ma gli educandi. Quando non eravamo noi ad aver programmato ed organizzato le attività, ma ogni attività proposta era un'incognita e motivo di curiosità"



Commenti

Messaggio!

Non ci sono commenti

Lascia un commento