I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

  • Sfondo

    nella dimensione del tuo amore
    tu abbracci all'infinito
    quanto le tue mani
    hanno creato e redento
    perché al centro della croce
    ciascuno ritrovi la vita
    nel palpito
    del tuo cuore

  • Sfondo

    elevato tu
    al di sopra della polvere

    in cui è avvolta la vita nostra,
    a te attiri, o Signore,
    i nostri fuggevoli sguardi,
    in attesa che a te
    ciascuno affidi
    l'ultimo respiro

    di questo suo vivere
    solo per te

  • Sfondo

    benchè coperti
    dal velo del tuo dolore
    i tuoi occhi non smettono di cercare
    la tua immagine sui volti
    di quanti ti hanno appeso
    alla croce delle loro ferite,
    e nel silenzio tutti raccogli
    e nel buio tutti nascondi
    prima che ritorni per tutti
    la luce di un nuovo mattino

  • Sfondo

    invano ti cerco nel tuo respiro
    ti cerco invano nel tuo dolore
    ti cerco ancora invano
    nei rivoli del tuo sangue
    ora rallentato e fermo
    e di fronte alla tua morte
    tra le lacrime più vere
    ti chiedo con amore
    "ora dove sei Signore?"

Dio e l’uomo parlano tra loro con parole e gesti, per raccontarsi l’un l’altro quanto palpita dentro di loro e per costruire ponti di comunione. Nella regola dell’ascolto avviene l’arte dell’incontro tra menti e cuori di mondi infiniti.

Quando le stagioni della vita personale sono attraversate da Dio ha inizio la festa della terra con il cielo. Celebrare è questione di fede, quando ciascuno rende gloria per la bellezza dell’altro: l’uomo a Dio e Dio all’uomo.

La fedeltà a Dio e all’uomo si gioca nella capacità di servire entrambi per amore. Nel gesto del servire sono le parole e il sorriso a rivelare la verità dei cuori e, ancor di più, l’amore senza limiti per la gioia e per la vita degli altri.

Buona Stampa

Io sarò lamore

Io sarò l'amore

Il mese di marzo ci chiama ad una riflessione più profonda e costante perché ci prepara all’Evento centrale della nostra fede cristiana: la Pasqua. Questa ricerca interiore e perseverante dovrebbe caratterizzare tutta la vita di ognuno di noi. Per aiutarci in questo percorso spirituale vi proponiamo la lettura di “Io sarò l'amore. Le nuove vie della clausura” di Espedita Fisher ed. Castelvecchi Il libro Dopo aver esplorato il mondo della clausura contempo...

Continua a leggere

Gruppo Amici di Taizé

Unamicizia che dura nel tempo

Un'amicizia che dura nel tempo

Negli ultimi anni nella nostra Parrocchia si è spesso sentito parlare di Taizé: i Canoni di Taizé, la preghiera mensile in stile Taizé, i giovani che sono stati tante volte a Taizé in Francia durante l'estate oppure ai Meeting Europei organizzati dalla Comunità di Taizé per Capodanno in varie città dell'Europa e ancora, lo scorso anno, la visita di due Freres di Taizé nella nostra Parrocchia proprio in questo periodo... ma di co...

Continua a leggere

Buona Stampa

Con questa tonaca lisa

Con questa tonaca lisa

“Do you love Jesus?”, chiedeva alle ragazze che incontrava di notte sulle strade italiane della prostituzione con il sorriso aperto e una gioia contaminante.In molte scoppiavano in lacrime “Yes, I love him…”. Riusciva a farle sentire donne, dignitose e pulite. Don Oreste era in grado di rimestare nella degradazione umana senza mai sporcarsi. Una figura, la sua, attuale più che mai, un esempio di vita. Nel mese dedicato ai malati vogliamo proporvi un libro de...

Continua a leggere

Team Pastorale

Una proposta di Preghiera per San Valentino

Una proposta di Preghiera per San Valentino

Aspettiamo tutti gli innamorati alla prima preghiera di San Valentino della nostra parrocchia! Quando? Giovedì 14 febbraio, alle ore 19.30, in cripta. Sarà un breve momento di preghiera per ringraziare il Signore del vostro amore; perché incontrarsi, scegliersi e amarsi è un dono immenso per cui ringraziare Dio. Prima dei vari festeggIamenti... passate in cripta!!...

Continua a leggere

Gruppo Amici di Taizé

Capodanno a Madrid, nel segno di Taizé

Capodanno a Madrid, nel segno di Taizé

Se dovessi scegliere una sola parola, per descrivere questa magnifica esperienza, sarebbe: ACCOGLIENZA! Il capodanno di Taizè, che questo anno si è svolto nella capitale spagnola, è stato per tantissimi giovani e adulti, provenienti da tutte le parti d'Europa, un momento di grande condivisone, ascolto reciproco, conoscenza del diverso e calorosa ospitalità. Sono stati giorni in cui si sono creati dei legami, sia con le famiglie che hanno aperto le loro case sia con g...

Continua a leggere